Wide Sargasso Sea, di Jean Rhys

Ma dopo una capriola girai un’altra volta e riemersi senza fiato. Tia rise e mi disse che sembrava davvero che quella volta m’affogavo. Poi prese i soldi. “L’ho fatta” dissi quando riuscii a parlare ma lei scosse la testa. Non l’avevo fatta bene e oltretutto coi centesimi non si comprava molto. Perché la guardavo così?Continua a leggere “Wide Sargasso Sea, di Jean Rhys”